Visualizzazione post con etichetta curiosità. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta curiosità. Mostra tutti i post

giovedì 8 aprile 2010

1.6 m

Il titolo del post può sembrare strano ma, altro non è che l'altezza massima di un sottopassaggio.Guardate le foto di sotto e ditemi chi di voi ci passa senza abbassarsi o rischiare di prendere una sonora testata?




venerdì 12 marzo 2010

Giochino di parole

Ecco come ci salutiamo io e Chiaki quando ritorno a casa:
Tore:Tadaima..ngo
Chiaki:Okaeri..ngo

Chi conosce altri giochi di parole come questo? Kazu...ne conosce tanti...:))

mercoledì 18 novembre 2009

[Q] Cosa significa?

In Giappone molte case espongono questo segnale,sapete cosa significa?

1) In casa ci sono bambini cattivi
2) Zona infestata da bambini cattivi
3) In casa non vogliamo bambini
4) In questa casa prestiamo aiuto ai bambini in difficoltà.



Sono esclusi dal quiz Kazu e Luca da Osaka :))))))

lunedì 16 novembre 2009

Lavoratori stranieri ,dove siete?

Durante il mio ultimo viaggio in Giappone , ma l'osservazione nasce già dai precedenti, mi sono chiesto : escludendo i lavoratori coreani e cinesi che si "confondono" con i giapponesi, tutte le altre etnie di migranti esitono? E se esistono dove stanno?Ma i lavoratori stranieri a che ora prendono la metro?A che ora fanno colazione? A che ora fanno la spesa? A che ora e dove passeggiano o fanno shooping?Dove lavorano?

Ok non posso entrare nelle fabbriche,negli uffici per verificare se ci sono migranti quindi vediamo se lavorano nei ristoranti,nei kisaten,nei taxi,nei supermercati come commessi,nell'edilizia...

Neppure uno si è fatto vedere, forse sono timidi.Tutti giapponesi.

Ritorno alla mia domanda iniziale.Ok ,Tore, non li vedi a lavoro, ma cavolo dovranno pur ritornare a casa a dormire e per farlo dovranno prendere la metro,oppure hanno vagoni speciali solo per loro?Hanno dei supermercati solo per gaijin, no perchè io sono andato a fare la spesa,la mattina, la sera, il pomeriggio e non ho mai incontrato uno straniero lavoratore.

La domenica non escono con la famiglia?Lavoratori stranieri se ci siete battete un colpo.
Questi pensieri sono stati scritti così come sono apparsi nella mia testa senza nessuna cura della forma.

mercoledì 16 settembre 2009

AGRICOLTURA:GIAPPONE TUTELA MICRO-MELONE,SOLO 1,5CM DIAMETRO

Il melone piu' piccolo del mondo e' nelle mani degli abitanti di una piccola isola giapponese della prefettura di Kagawa, vicino a Osaka, che stanno lottando per preservarne la varieta'. Il melone, chiamato MG16, e' una pianta originaria delle Isole Megi, della stessa prefettura, che viene soprannominato ''melone selvatico'', in quanto cresce spontaneamente nelle zone nelle praterie. Il suo diametro raggiunge al massimo i 1,5 centimetri, quasi quanto un uovo di quaglia, e ha un sapore amaro. Per questo viene di solito usato come mangime per animali. A scoprire questa varieta' di melone e' stato 40 anni fa Noriyuki Fujishita, allora professore dell'Universita' di Osaka. Dopo la scoperta di Fujishita, il direttore dell'associazione turistica dell'isola ha deciso di iniziare a coltivare il melone per venderlo come sottaceto e di far costruire un museo per i turisti che visitano la citta'. A maggio l'associazione ha piantato i primi dieci semi da cui sono nati 30 meloni, che saranno raccolti a ottobre.

giovedì 27 agosto 2009

Occhi diversi?

La realtà non è la stessa per tutti. Orientali e occidentali osservano, infatti, il mondo in modo diverso. E’ quanto ha dimostrato da Richard Nisbett dell'università di Ann Arbor (Michigan), che ha messo di fronte alla stessa immagine due gruppi di studenti, uno di nascita americana e con antenati di origine europea, un altro di giapponesi. A tutti e due i gruppi il team di psicologi ha chiesto di osservare fotografie che mostravano sempre un oggetto in primo piano con uno sfondo ad esso accoppiato, per esempio una tigre nella giungla.I ricercatori si occupavano nel frattempo di seguire i movimenti degli occhi degli studenti. Dall’osservazione è emerso che questi movimenti sono molto diversi: gli “occhi americani” si soffermano più sul protagonista della foto (la tigre), quelli “cinesi” più sul contesto (la giungla).Questi due distinti di osservazione si sono sviluppati per le differenti concezioni del mondo alla base di queste due culture: “l'armonia è un'idea centrale per i popoli orientali, in occidente invece la vita è incentrata sul raggiungimento degli obiettivi che ci si prefigge”.
Cosa ne pensate?
Ieri sera Chiaki mi ha fatto questa domanda:.
Un palloncino liberato in cielo sale lentamente ma improvvisamente aumenta velocita e scompare.Cosa è successo?(Si tratta di una domanda che il professore americano,Richard Nisbett, ha fatto ad una platea di studenti misti americani e orientali).

mercoledì 12 agosto 2009

Divertente

Originale modo per piegare velocemente le magliette.

video