lunedì 19 ottobre 2009

Yokatta!!!!!!Si parte

Ciao a tutti,
da domani sono in Giappone fino ai primi del mese prossimo.Al ritorno ,mio e di Chiaki, descriveremo tutti i giorni trascorsi nel Kansai.
Spero di ritrovarvi tutti insieme per scorrere il diario del 13-mo viaggio di Tore in Giappone.Ciaoooooooooo



lunedì 12 ottobre 2009

Kendo underwear

La ditta giapponese "Glory Gear" ha lanciato sul mercato una serie di indumenti da indossare sotto il bogu, per migliorare le prestazioni e la comodità durante gli allenamenti.

Questi indumenti sono prodotti da Kentaro Takahashi allenatore della nazionale giapponese di Kendo durante i 13° campionati mondiali.

Per i kendoka giapponesi :)

グローリーギアという会社が剣道専用強化下着みたいなのを発売したみたいです。足が左右非対称になってたりしてますね。ちょっと巨人の星のひゅーま君がつけてたアレを彷彿とさせます。普段の姿勢も良くなりそうなので買ってみようかな。

giovedì 8 ottobre 2009

Riciclare i rifiuti in modo simpatico

Si sa in Giappone,la differenziazione dei rifiuti è una religione.Ogni cittadino ha cura di rispettare alla lettera i tempi e i modi con cui riciclare ogni tipo di rifiuto.E' una delle tante cose che ammiro del Giappone.A Osaka hanno pensato addirittura di fare una "scultura" molto simpatica, guardate un pò qui:


Di cosa si tratta?

Altro indizio...




Difficile?Ma noooo guardate quà cosa è:

Braviiii

mercoledì 7 ottobre 2009

Versace paga il crollo dei consumi e chiude le attività in Giappone

La casa di moda Gianni Versace liquiderà entro fine anno la controllata giapponese Versace Japan Co. a causa del crollo dei consumi della seconda economia del mondo. Lo rivela il quotidiano economico Nikkei. «Il Giappone è un mercato importante, quindi speriamo di tornare nuovamente l'anno prossimo aprendo dei negozi o attraverso i grossisti», scrive il giornale, citando un comunicato ufficiale della società. Versace Japan Co, costituita nel 1981, aveva liquidato le attività giapponesi all'ingrosso alcuni anni fa e ha già chiuso tre boutique gestite direttamente lo scorso luglio.Versace è solo l'ultimo dei brand a ridurre le proprie operazioni nel paese del Sol Levante, complici la contrazione degli stipendi e la perdita dei posti di lavoro. «Tokyo sta perdendo il suo prestigio», ha dichiarato Naoki Iizuka, economista senior alla Mizhuho Securities Co. a Tokyo. I produttori di beni di lusso hanno infatti meno bisogno di vendere i propri prodotti a Tokyo, vista l'importanza crescente di Singapore e di Hong Kong come centri finanziari, ha aggiunto. Il mercato giapponese dei beni di lusso importati (come borse o vestiti) è crollato lo scorso anno del 10% rispetto al 2007 a 11,9 miliardi di dollari, secondo quanto rilevato da Yano Research Institute Ltd in un report di giugno. Per il 2009 è prevista un'ulteriore contrazione.
Fonte

martedì 6 ottobre 2009

Un commento pieno di tristezza e amarezza

Tempo fa ho pubblicato il post (Diritti dei bambini in Giappone) oggi un lettore ha lasciato questo commento:
Anonimo ha detto...
A me hanno rubato un figlio,la cosa più triste è che sarà costretto a vivere in quel paese che all'apparenza sembra civile e sviluppato ma in realtà,come dimostrano certi atteggiamenti è retrogrado,brutale e falso come la gente che ci vive!


A me farebbe enorme piacere se il lettore volesse raccontarci,fin dove è possibile e fin dove non venga invasa la sua sfera personale, di raccontarci cosa è successo.Sarebbe, ritengo, una testimonianza da ascoltare con tutta la nostra attenzione.Avere il Giappone nel cuore significa,almeno per me,conoscerlo in tutti i suoi aspetti senza avere paura di ascoltare argomenti sgradevoli.

Se il lettore lo ritiene opportuno può mandarmi una email con la sua storia o lasciare un commento.Grazie

Mi scuso con il lettore nel caso ritenesse questa mia pubblicità al suo commento come una sorte di prevaricazione.

Giappone in allarme per Melor.

Si chiama Melor, gelsomino in malese, il primo tifone a raggiungere quest'anno le coste giapponesi. La tempesta si sta avvicinando a 25 km/h alle isole di Okinawa e Amami, che da martedì sera saranno flagellate da onde alte fino a sei metri. Toccherà però poi anche al resto del paese e il livello d'allarme è alto in particolare sull'isola di Kyushu, la terza per dimensioni dell'arcipelago, e nelle prefetture di Ibaraki, Tokyo, Shizuoka e Aichi. Il percorso di Melor ricorda quello del ciclone che nel 1990 provocò 42 morti e la distruzione di oltre 200 case.

giovedì 1 ottobre 2009

OLIMPIADI 2016: TARDA PREMIER GIAPPONE, TOKYO RISCHIA

Fonte In picchiata le quotazioni di Tokyo nella corsa per l'assegnazione delle Olimpiadi del 2016. La capitale giapponese è in lizza con Chicago, Brasile e Madrid, ma sembra la città con meno possibilità. Domani a Copenhagen il Cio emetterà il verdetto. Quella di oggi può rivelarsi una giornata decisiva per conquistare i voti degli 'elettori' e a sponsorizzare Tokyo non ci sarà il primo ministro Yukio Hatoyama, che arriverà solo all'ultimo momento. "Non sappiamo ancora quando arriverà il primo ministro, probabilmente nella tarda notte di oggi", ha spiegato Masanori Takaya, portavoce internazionale della candidatura. Hatoyama sbarcherà a Copenhagen alle 23.20 ora locale e difficilmente incontrerà i membri del Cio prima di domani.


Io faccio una previsione:sara Rio de Janeiro la sede delle prossime Olimpiadi del 2016.
Madrid la escludo subito(2012 londra 2016 Madrid?...due volte di seguito in Europa?? mmhh).
Chicago, sarebbe la 4 volta negli USA e sarebbero troppe...Los Angeles..Atlanta...Gli Usa devono aspettare ancora qualche edizione.
Tokyo,sembra che non importi tanto alla gente a partire dal premier...poco entusiasmo intorno.
Rimane Rio e sarebbe la prima volta del Sud America.