venerdì 29 maggio 2009

盧氏自殺 国民葬…18万人の市民に見守られ


29日、故盧武鉉前大統領の国民葬が行われ、ソウル市内に集まった市民ら=AP

giovedì 28 maggio 2009

CALCIO, NAKATA IN ITALIA: CREDITORI CHIEDONO SOLDI


Hidetoshi Nakata, ex giocatore di Perugia e Roma, è giunto in Italia e commenterà per il canale giapponese "Canale 8" la finale di Champions League tra Barcellona e Manchester United. Il giocatore nipponico però, nel nostro paese risulta "senza fissa dimora" in quanto non è riscontrabile una sua residenza in Giappone o altrove(e dove abita??). Nakata si è dimenticato di saldare alcuni debiti, come quello della Maglital srl, proprietaria del marchio "Cruciani". All'azienda deve una somma superiore ai 250.000 euro dall'aprile 2007. La cifra non è stata saldata nonostante una giuria internazionale abbia contestato a Nakata il pagamento. A sua volta la Maglital, lodo arbitrale alla mano, non riesce ad avere la somma in virtù della sentenza definitiva in quanto la residenza del calciatore giapponese è sconosciuta.

Ogni mondo è paese...

RapeLay: Allarme gioco giapponese


Giappone del gioco RapeLay (letteralmente ‘Disposto allo stupro’). Il nome e’ un gioco di parole tra ‘Rape=Stupro’ e ‘Replay=Ripetuto’ (Stupro ripetuto), che simula e insegna a molestare, perseguitare, adescare e violentare le proprie vittime.”La diffusione del gioco - spiega Obiettivo Psicologia - e’ avvenuta attraverso il sito Amazon e grazie a una serie di negozi affiliati.Ha da subito suscitato forti proteste

mercoledì 27 maggio 2009

Consegnata,nel KANSAI, la prima Mazda Premacy a idrogeno


Questa,almeno per me, è una notizia fantastica!!!!!!!

Un motore rotativo con doppia alimentazione idrogeno/benzina e trazione ibrida per la Mazda Premacy Hydrogen RE Hybrid
Mazda Motor Corporation ha consegnato nei giorni scorsi la prima Premacy (che sul mercato europeo prende il nome di Mazda5) Hydrogen RE Hybrid. Destinataria è stata la Iwatani Corporation, azienda giapponese specializzata nel campo dello sviluppo energetico. La vettura di casa Mazda è l'ultima versione che adotta un motore ibrido di tipo rotativo che può essere alimentato indifferentemente a idrogeno o a normale benzina.
Grazie al sistema a doppia alimentazione, sviluppato anche per l'attuale RX-8 Hydrogen RE, la Mazda Premacy Hydrogen RE Hybrid può circolare usando sia l'idrogeno sia il normale carburante, dunque anche in zone dove non è presente un'infrastruttura di rete per il rifornimento di idrogeno).
Secondo la Casa nipponica, l'aggiunta di un nuovo sistema ibrido rafforza in modo significativo le prestazioni della vettura e contribuisce a incrementare l'autonomia che adesso è pari a 200 chilometri (un valore doppio rispetto a quello registrato sulla RX-8 Hydrogen RE).

La Premacy ibrida rotativa a idrogeno è la seconda vettura con motore rotativo ibrido consegnata a Iwatani Corporation (la prima era stata proprio la sportiva RX-8 nel Marzo del 2006). La monovolume verrà impiegata nella sede giapponese della società per poi entrare a far parte del Japan Hydrogen & Fuel Cell Demonstration Project (JHFC) presso la stazione a idrogeno del Kansai International Airport di Osaka.
"Mazda è lieta di affidare il suo nuovo veicolo con motore rotativo ibrido a Iwatani, che si è impegnata nei prossimi anni nello sviluppo dell'energia basata sull'idrogeno - ha commentato Akihiro Kashiwagi, program manager nello sviluppo del motore rotativo a idrogeno di Mazda - La nostra azienda userà i feedback ricevuti da Iwatani per migliorare le performance di questa tecnologia con l'obiettivo di dare il nostro contributo alla creazione, in futuro, di una società dove sia ampiamente diffusa l'energia derivata dall'idrogeno".

kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai


Fonte

Airbag per i pedoni


L’airbag e’ stato una rivoluzione per le automobili, che grazie a questo sistema di protezione dei passeggeri sono diventate molto piu’ sicure. Ma non solo macchine. L’airbag e’ stato adattato, ad esempio, anche per i motociclisti.
Si accetta qualunque tipo di commento :))))

martedì 26 maggio 2009

Un libro in lingua sarda

Vi voglio segnalare questo libro.
La Sardegna vista dai giapponesi. L'architettura popolare, la vita, le feste. Testo sardo(!!), italiano, giapponese e inglese.


Prezzo
€ 35,0

Dati 2004, 264 p., ill., rilegato
Curatore Jinnai Hidenobu
Editore Iris

Piccola biografia sull'autore.
L’architetto e professore Jinnai insegna presso l’Hosei University di Tokyo dal 1990, è stato borsista del Governo Italiano dal 1973 al 1975 e da allora ha svolto con continuità studi e ricerche in Italia e in Giappone. Ha lavorato nel campo dell’architettura e dell’urbanistica portando contributi riconosciuti in tutto il mondo e che gli hanno fatto ricevere numerosi premi e onorificenze. Nel 2002 gli è stato conferito il titolo di Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Il professore Hidenobu Jinnai ha tenuto numerosi corsi di architettura alla Sapienza.Nel 2008 ha ricevuto Laurea honoris causa dalla Università la Sapienza.

sabato 23 maggio 2009

Kanji: influenze occidentali.

All’inizio dela seconda meta’ del secolo XIX e fino alla seconda meta’ del XX secolo il Giappone subi’ dal punto di vista linguistico una forte influenza da parte dell’Occidente.Si formarono quindi composizioni di Kanji per tradurre termini e idee che, fino ad allora risultavano sconosciuti o non familiari.

Esempio:

 
野+球 --> 野球
(や。きゅう) = baseball

鉄+道 --> 鉄道 (てつ。どう) = ferrovia

社+会 --> 社会  (しゃ。かい) = societa’ (sociale)

資+本 --> 資本 (し。ほん) = capitale

E per esprimere una ideologia? Ecco un esempio:

資本 (capitale) + 主義 (しゅ。ぎ) (dottrina,principi,~ismi)

formano il concetto di capitalismo 資本主義

Quando la Cina avvio il processo di modernizzazione ,aprendosi anch’essa alle nuove idee, trovo piu’ conveniente usare i kanji composti precedentemente in Giappone.
I kanji cosi’ facevo il percorso inverso a quello fatto 4000 anni orsono.

名古屋城天守閣 愛知工大の学生が段ボールで「築城」


愛知工業大学の学生が製作した段ボールの名古屋城天守閣=愛知県豊田市で2009年5月23日午前10時21分、竹内幹撮影

giovedì 21 maggio 2009

Si dimette il leader dei Democratici. In un sistema politico non poi così diverso dall'Italia

Mi è stata segnalata questa notizia che, io pubblico perchè la considero molto istruttiva.



C'è un Partito democratico che si propone come un movimento innovativo, in un Paese dall'economio in declino e dove la politica è controllata da una classe dirigente vecchia; ma che non riesce ad andare al governo, anche a causa della sua masochistica predisposizione a darsi la zappa sui piedi. L'Italia? Anche, ma stiamo parlando del Giappone. Dove il leader dell'opposizione, a pochi mesi da elezioni che potrebbero portare a uno storico cambio di governo, si è appena dimesso in seguito a uno scandalo finanziario che ha invischiato il suo partito, fino a pochi mesi quasi certo di poter prevalere al voto.Ichiro Ozawa, 66 anni, ha lasciato la guida dei Democratici a inizio settimana. Per quanto non coinvolto personalmente nello scandalo - nato dalla donazione elettorale di 35 milioni di yen (267 mila euro) da parte di una società di costruzioni - lo è un suo collaboratore: facendosi da parte, Ozawa ha detto di non voler danneggiare le chance che il partito ha di sconfiggere i Liberal-Democratici nelle elezioni che dovranno tenersi entro il prossimo ottobre. Negli ultimi due mesi, da quando il caso è diventato pubblico, la popolarità di Ozawa era scesa pesantemente. E' per questo che, secondo molti osservatori, il leader dei Democratici avrebbe dovuto togliersi di mezzo ben prima.E dire che doveva essere l'anno dell'opposizione, pronti a scalzare i Liberal-Democratici dal potere che hanno avuto in mano negli ultimi 55 anni, a parte una parentesi di pochi mesi. Il consenso popolare verso la gigantesca macchina politico-burocratica conservatrice è ai minimi storici. Dal ritiro dalle scene politiche del premier Jonichiro Koizumi, una personalità diversa dal resto dell'ingessato panorama politico nipponico, si sono alternati tre primi ministri in meno di tre anni. Quello attuale, il 68enne Taro Aso, a marzo aveva un gradimento del 12 percento. Ora, grazie alla posizione ferma assunta nei confronti della Corea del Nord ma anche a causa dei guai dei rivali, è risalito fino al 29 percento. Lo scorso febbraio, il ministro dell'Economia Shoichi Nakagawa ha dovuto dimettersi dopo essersi presentato ubriaco a una conferenza stampa del G7 a Roma. Ma nonostante sempre più giapponesi siano insoddisfatti dello status quo, c'è la possibiltà che i Liberal-Democratici si confermino al potere, mettendo insieme una coalizione rabberciata ma sufficiente.Le condizioni per un cambio al vertice ci sarebbero tutte. La seconda economia mondiale è preda della recessione più grave del dopoguerra, Aso è una macchina da gaffe a ripetizione e ha pure dimostrato di avere problemi con la lingua. I Democratici avevano basato la loro recente popolarità sulle promesse di buongoverno e trasparenza: per quanto le basi ideologiche non siano poi così diverse dai conservatori, potrebbero legittimamente proporsi come dei riformatori, aria fresca in un Paese sempre più anziano. Ma questa vicenda sembra dimostrare che non sono poi così diversi dai rivali: un partito di burocrati attempati, con i loro interessi da proteggere, e senza quella capacità di rinnovamento che millantano. Sabato eleggeranno il successore di Ozawa: sarà probabilmente il suo vice Katsuya Okada: 55 anni, considerato un giovane solo in Giappone. O in Italia.




mercoledì 20 maggio 2009

Toshiba annuncia fine produzione telefonini in Giappone

TOKYO (Reuters) - Il gruppo giapponese di elettronica Toshiba ha annunciato oggi che smetterà di produrre telefonini in Giappone da ottobre, affidando la produzione in outsource all'estero per tagliare i costi mentre la domanda ristagna.
Le vendite di cellulari in Giappone sono precipitate di circa il 30% nello scorso anno finanziario e sta emergendo un nuovo modello di business che spinge in alto i prezzi dei portatili, col risultato che gli utenti tengono più a lungo il loro apparecchio prima di cambiarlo, mentre la crisi economica indebolisce a sua volta la domanda.
Le vendite di telefonini per Toshiba si sono dimezzate nell'ultimo anno finanziario, provocando la sua prima perdita nel risultato operativo annuale degli ultimi cinque anni.
La società che è sesto produttore in Giappone col 7% di quote di mercato ha detto che continuerà a produrre cellulari in Cina mentre sta spostando la propria attenzione sul segmento dei cellulari con funzioni da computer.

lunedì 18 maggio 2009

Rispondo alla domanda...

Rispondo alla domanda:
Secondo voi a quanto arriva il tasso di condanna in Giappone,in sede processuale, delle persone arrestate?
1) <50%>=50% < = 70% 3) >70% <= 80% 4) >80% < = 90% 5) >90% <>=99% <=100%


Corpi internazionali come la Commissione per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, che controlla l'applicazione della Convenzione Internazionale dei Diritti Civili e Politici, e altri gruppi come Amnesty International hanno sostenuto che molte delle garanzie dei diritti individuali contenute nella costituzione giapponese non sono state rese effettive nella pratica. Queste critiche hanno sostenuto anche che, contrariamente all'Articolo 98 che dispone che il diritto internazionale viene considerato automaticamente legge dello stato, i trattati internazionali riguardanti i diritti umani firmati dal Giappone vengono raramente impugnati nei tribunali giapponesi. A dispetto delle garanzie costituzionali del diritto all'imparzialità del giudice e dell'equo processo, il tasso di condanna in Giappone supera il 99%. A dispetto del divieto categorico dell'Articolo 38 di "condannare o punire una persone nei casi in cui l'unica prova contro di essa è la sua confessione", gli imputati sono normalmente condannati sulla base di una confessione firmata e di una prova confermante. Benché lo stesso articolo vieti le confessioni forzate, gli imputati sono normalmente tenuti in isolamento e interrogati dalla polizia per periodi di tempo non permessi in altre nazioni sviluppate. A dispetto della proibizione della tortura e delle punizioni crudeli dell'Articolo 36, l'inusuale condizione delle carceri giapponesi è descritta da più parti come degradante e inumana.

Dalla Costituizione Giapponese riporto:
Art. 38. - Nessuno sarà obbligato a testimoniare contro se stesso. Nessuna confessione sarà tenuta valida come elemento di prova se fatta sotto costrizione, tortura o minaccia o dopo un prolungato arresto o detenzione.
Art. 34. - Nessuno sarà arrestato o detenuto senza essere subito informato dell'imputazione su lui pendente, e senza ch'egli possa farsi immediatamente assistere da un avvocato. Nessuno potrà essere detenuto in mancanza di motivi valevoli; inoltre, su richiesta di chiunque, i motivi stessi dovranno essere senza indugio precisati, in udienza pubblica, davanti al magistrato, alla presenza dell'imputato e del suo avvocato.

L'art. 34 cita "e senza ch'egli possa farsi immediatamente assistere da un avvocato" ma non viene quasi mai rispettato.Si può rimanere giorni e giorni senza parlare con un avvocato(Mamoru hai ragione!)

Kazu...la realtà ha superato le tue previsioni? :)

domenica 17 maggio 2009

夫人 vs 婦人

  • Entrambe i kanji 夫人 e 婦人 si pronunciano ふじん。Il primo kanji夫人 significa semplicemente “moglie”, “casalinga”, mentre婦人indicata una donna che svolge funzioni lavorative nella societa’ come ad esempio (ふ。じん。けい。かん) 
    婦人警官 (poliziotta) oppure ( ふ。じん。べん。ご。し) 夫人弁護士(avvocato)。L’originale significata del kanji 婦 e’ “persona sposata” ma, con l’emancipazione femminile,l’aumentare delle donne single che lavorano e’ andato via via assumendo il significato generale che ho descritto.

    Siccome siamo in tema femminile, propongo questo piccolo quiz.
    Completiamo le seguenti parole usando i kanji del gruppo おんなへん

  • お。。。さん
  • すしが。。。き
  • 長 。。。     sorella maggiore
  • 主 。。。 casalinga
Vi prego di segnalarmi eventuali errori che posso commettere.Grazie.

venerdì 15 maggio 2009

首相、ミス・ユニバ日本に「代表質問」


麻生太郎首相を表敬、カメラマンにポーズをとる09年ミス・ユニバース日本代表の宮坂絵美里さん(左)。代表の選考方法などを興味深げに質問。「(政治家の)予備選みたいだな」と感心していた(15日、首相官邸)
Piccola domanda: chi sono la bella fanciulla e il signore che la guarda con l'occhietto vispo?

Scusate ma stamattina mi girano...

Stamattina mi sono alzato piu' inca****to di ieri,forse perche' ci ho pensato sopra e riflettuto...
Inondiamo di @ il caro amico Giordano del "Il Giornale"

Potete mandare un email a questo indirizzo: direttoreweb@ilgiornale.it

SPETT.LE"Il Giornale"alla cortese attenzione del Direttore responsabile Mario GiordanoPC Ai principali organi di informazione 14 Maggio 2009 Oggetto: articolo con offense e spregio verso il popolo giapponese Gentile Dott. Giordano,portiamo alla sua attenzione, qualora le fosse sfuggito, un articolo pubblicato il 30 aprile 2009 a pagina 16 del giornale da lei diretto ("Lambertow premiato dai giapponesi "), nel quale si presenta il popolo del Giappone con l'epiteto spregiativo, gratuito e fuori luogo di "musi gialli".Ci associamo al comunicato dell'Ambasciata del Giappone in Roma (7 Maggio 2009, visibile qui nel chiederle, oltre alle dovute spiegazioni, la rettifica scritta di quanto pubblicato, nonche' le dovute scuse ai cittadini giapponesi ed italiani per la pessima figura. Distinti Saluti

Miss Universo /Japan 2009



I giapponesi hanno deciso: la loro rappresentante per l’edizione 2009 del concorso Miss Universo (che si terrà il 23 agosto a Nassau, nelle Bahamas) sarà la bella Emiri Miyasaka.
Emiri che ha 24 anni ed è alta 171cm, sbaragliando un nutrito gruppo di agguerrite concorrenti è già diventata una star in Giappone.

Shinoda svela prototipo di display al plasma da 145 pollici flessibile e supersottile

Shinoda ha recentemente presentato al mondo il frutto di una delle sue ultime fatiche : si tratta di questo prototipo di display al plasma da ben 145 pollici, formato da numerosi pannelli connessi tra loro, dallo spessore record di appena 1 mm che gli dona una certa flessibilità e dal peso di soli 16 kg.
Cosa dire, purtroppo la bassa risoluzione del complesso, di appena 960 x 720, lascia ad intendere che sia ancora la lunga la strada da percorrere in tal senso, anche se sicuramente la direzione è quella giusta, se vi stavate domandando di quale entità sia il prezzo per portarsi eventualmente a casa una simile meraviglia sappiate che non è stato comunicato ma, sicuramente, non sarà dei più amichevoli.

fonte

Non so che dire...

Mi dissoccio e condanno profondamente la frase apparsa sul quotidiano "il giornale" definendo i giapponesi dei musi gialli.
E' la stessa insofferenza e indignazione che provo quando sento definire un presidente americano "abbronzato",quando sento definire i cinesi e coreani esseri inferiori da parte del governatore di Tokyo ,Shintaro Ishihara,quando sento definire gli italiani "mafiosi" o quando vengono dipinti con la pizza in mano,quando nelle guide giapponesi gli italiani vengono definiti persone che pensano solo a fare sesso, mangiare,cantare, quando insomma sento ancora persone , provenienti da ogni parte del mondo, definire altri esseri umani in base al colore della pelle o a luoghi comuni.E' la stessa indignazione che provo verso tutto l'essere umano che si definisce civile, che vuole andare su Marte e, ancora nel 2009, trova appellativi dispregiativi verso i suoi simili.
CONDANNIAMO TUTTEEE LE DISCRIMINAZIONI.
Vorrei rinascere un pesce, o una nuvola, o un albero, o un alito di vento, o un'onda ma non vorrei rinascere essere umano. Questo è il mio pensiero.


Rassegna stampa camera dei deputati


Il lettore Umberto, che ringrazio, della associazione (http://www.fujikai.it/ ).mi ha mandato una email dove riporta un modello da spedire al "Il giornale"
Ad esempio:

SPETT.LE"Il Giornale"alla cortese attenzione del Direttore responsabile Mario GiordanoPC Ai principali organi di informazione 14 Maggio 2009

Oggetto: articolo con offense e spregio verso il popolo giapponese

Gentile Dott. Giordano,portiamo alla sua attenzione, qualora le fosse sfuggito, un articolo pubblicato il 30 aprile 2009 a pagina 16 del giornale da lei diretto ("Lambertow premiato dai giapponesi "), nel quale si presenta il popolo del Giappone con l'epiteto spregiativo, gratuito e fuori luogo di "musi gialli".Ci associamo al comunicato dell'Ambasciata del Giappone in Roma (7 Maggio 2009, visibile qui nel chiederle, oltre alle dovute spiegazioni, la rettifica scritta di quanto pubblicato, nonche' le dovute scuse ai cittadini giapponesi ed italiani per la pessima figura.

Distinti Saluti

Potete mandare un email a questo indirizzo:

direttoreweb@ilgiornale.it

giovedì 14 maggio 2009

La costituzione Giapponese


Ieri sera mente leggevo un libro intitolato "Addio ciliegi in fiore" (sul disastro Yamato) non so perchè ma ho pensato alla costituzione del Giappone e, mi sono reso conto della mia totale mancanza di conoscenza su questo argomento.Ho deciso quindi di pubblicare di volta in volta i vari capitoli della costituzione giapponese affinchè, io prima di tutti, possa colmare la lacuna.
Spero di non essere considerato noioso con questo tipo di post.

La Costituzione del Giappone (日本国憲法, Nihon-koku-kenpō) è la legge fondamentale del Giappone dal 1946. La costituzione stabilisce un sistema parlamentare e garantisce alcuni diritti fondamentali. Secondo la costituzione, l'Imperatore del Giappone è formalmente il capo dello stato ma esercita un ruolo puramente cerimoniale in quanto non possiede la sovranità. La costituzione è famosa per la rinuncia al diritto alla guerra contenuta nell'Articolo 9 e perché stabilisce una sovranità popolare de jure in congiunzione con la monarchia.
La costituzione fu preparata durante l'occupazione militare del Giappone da parte degli Alleati dopo la seconda guerra mondiale per sostituire il precedente sistema imperiale giapponese con una forma di democrazia liberale. È una costituzione rigida e non sono stati apportati emendamenti dal momento della sua adozione.(wikipedia)

======================================================
CAPITOLO I. L'IMPERATORE
Art. 1. - L'Imperatore è il simbolo dello Stato e dell'unita del popolo; egli deriva le sue funzioni dalla volontà del popolo, in cui risiede il potere sovrano.
Art. 2. - Il trono imperiale è dinastico e successorio in conformità alla Legge sulla Casa imperiale approvata dalla Dieta.
Art. 3. - Per tutti gli atti dell'Imperatore nelle questioni di Stato è necessario il parere e l'approvazione del Gabinetto, ed il Gabinetto ne ha la responsabilità.
Art. 4. - L'Imperatore svolge soltanto quelle funzioni di Stato che sono previste nella presente Costituzione. Egli non ha in nessun caso poteri di governo.
L'Imperatore può delegare le sue funzioni pubbliche nel modo previsto dalla legge.
Art. 5. - Quando, in conformità alla Legge sulla Casa Imperiale, viene istituita una Reggenza, il Reggente esercita le sue funzioni pubbliche in luogo dell'Imperatore. In tal caso, si applica il primo comma dell'articolo precedente.
Art. 6. - L'Imperatore nomina il Primo Ministro che è stato designato dalla Dieta. L'Imperatore nomina il Presidente della Corte Suprema che è stato designato dal Gabinetto.
Art. 7. - L'Imperatore, udito il parere e ottenuta l'approvazione del Gabinetto, svolge le seguenti funzioni pubbliche, in nome del popolo:
- promulgazione degli emendamenti alla Costituzione, delle leggi, dei decreti del Gabinetto e dei trattati;
- convocazione della Dieta;
- scioglimento della Camera dei Rappresentanti;
- indizione delle elezioni generali dei membri della Dieta;
- attestazione della nomina e delle dimissioni dei ministri di Stato e degli altri funzionari, come stabilito dalla legge, nonché del conferimento dei pieni poteri e delle lettere credenziali agli ambasciatori ed ai ministri plenipotenziari;
- attestazione delle amnistie, generali e speciali, delle commutazioni di pena, della grazia e della riabilitazione;
- conferimento delle distinzioni onorifiche;
- attestazione delle ratifiche e degli altri atti diplomatici, come stabilito dalla legge;
- ricevimento delle credenziali degli ambasciatori e dei ministri stranieri;
- rappresentanza dello Stato nelle cerimonie ufficiali.
Art. 8. - Nessuna proprietà potrà essere conferita alla Casa Imperiale, o da essa accettata o ceduta, senza l'autorizzazione della Dieta.


kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai

mercoledì 13 maggio 2009

Domanda...

Secondo voi a quanto arriva il tasso di condanna in Giappone,in sede processuale, delle persone arrestate?

1) <50%
2) >=50% < = 70%
3) >70% <= 80%
4) >80% < = 90%
5) >90% < 99%
6) >=99% <=100%

martedì 12 maggio 2009

Balloon Gun, la roulette russa che non fa male

Probabilmente molti conosceranno il gioco della roulette russa. Non si tratta del vincere o perdere denaro come la classica roulette, ma di un gioco mortale. Si carica una revolver con 1 solo proiettile e si fa girare il tamburo a caso. Due persone, a turno, si passeranno la pistola per sparare un colpo alla tempia. Naturalmente solo uno dei due sopravviverà. Vista e rivista in molti film, ora giunge in versione “non letale”.
Prodotta in Giappone, questa pistola non spara proiettili, ma attiva uno spuntone capace di far scoppiare un palloncino. Il gioco è molto semplice: si gonfia un palloncino, lo si posiziona nell’area di contenimento. A turno i giocatori si premeranno il palloncino sulla tempia e spareranno. Chi lo farà scoppiare avrà perso. E’ in vendita in Giappone per 16 $, circa 12 €.


kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai kansai

Il bagno pubblico? In Giappone te lo trova il cellulare!

Che cesso di programma! O forse, in questo caso, è meglio dire che ‘programma del cesso’! Innocuo gioco di parole a parte, è davvero incredibile osservare per cosa i Giapponesi usino il cellulare. Addirittura per rintracciare la toilette pubblica più vicina al luogo in cui ci si trova, come raccontato da un articolo del Mainichi
E’ questo infatti quanto consente di fare Check un’applicazione creata dall’azienda nipponica Access (quella del browser Netfornt) che permette, perlappunto, di evidenziare su di una mappa i bagni più prossimi alla propria posizione geografica.
Che si tratti di stazioni del treno e della metro, di spiaggie, parchi o grandi magazzini, nulla sfugge all’occhio vigile del database di Check a Toilet, che elenca centinaia di ‘buon ritiri’, mostrando per ciascuno di essi, i servizi correlati, quali ad esempio la presenza di aree per portatori di handicap o di aree dove cambiare il pannolino ai bambini.


Segnalato da paoblg.altervista.org

In Giappone appare un cellulare grande quanto un palazzo

Il Giappone è sicuramente uno dei paesi, a livello mondiale, con la percentuale di penetrazione della telefonia mobile molto alta. I giapponesi amano la mobilità e le società investono massicciamente in tecnologia e servizi. Se vi troverete ad affrontare un viaggio nelle terre nipponiche, non vi meravigliate se vedrete un cellulare grande quanto un palazzo.
Non si tratta del telefonino di Godzilla, ma del negozio di elettronica Biccamera, che ha deciso di distinguersi in questo modo. Ogni pulsante indica un reparto specifico.


Segnalato da paoblg.altervista.org

lunedì 11 maggio 2009

Giappone: Ozawa verso dimissioni

Leader dell'opposizione ha annunciato l'intenzione di lasciare
- Il leader del partito Democratico giapponese, Ichiro Ozawa, ha comunicato l'intenzione di dimettersi dal suo incarico. E' avvenuto durante una riunione dei dirigenti del DpJ, principale forza di opposizione al premier Taro Aso. Ozawa e' finito nella bufera dopo l'arresto del suo segretario personale per una questione di finanziamenti illeciti, ma aveva sempre insistito sulla propria estraneita' alla vicenda.
Fonte http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/topnews/news/2009-05-11_111366100.html


Questa notizia mi riempie di gioia.
Breve descrizione del premier:
Taro Aso ( (Iizuka, 20 settembre 1940) è un politico giapponese.Il 22 settembre 2008 è stato eletto presidente del Partito Liberaldemocratico e, come tale, è divenuto Primo Ministro del Giappone il 24 settembre 2008, data la presenza di una maggioranza liberaldemocratica alla camera dei rappresentanti del parlamento giapponese. Ultraconservatore, è divenuto il primo capo di governo giapponese cristiano (cattolico) dai tempi di Masayoshi Ohira, cristiano figlio di politici.Appartiene ad una dinastia di industriali del carbone e del cemento, che durante la guerra utilizzava operai coreani ridotti in stato di schiavitù, suo nonno è stato il De Gasperi giapponese, primo premier del dopoguerra, e la sorella Nobuko è imparentata con la Casa Imperiale.

sabato 9 maggio 2009

Sabato Giapponese

Il sabato e' il giorno che dedico allo studio della lingua giapponese e allo "shaberiamo" :))
Oggi propongo una piccola curiosita' e un quiz facile facile.

Attenzione a dove mettete il punto!

大  おおきい   senza punto  
犬  いぬ     con il punto sopra
太  ふとい    con il punto sotto

Piccolo quiz facile facile.

Trovate i kanji che completano le parole seguenti:

1) しんぶん  新。。。
2) じかん   時。。。
3) こうもん  校。。。
4) もんだい  。。。題

Cosa avete notato? A che “gruppo” appartengono I kanji utilizzati.?

venerdì 8 maggio 2009

Alieni in Giappone:la prova.


田んぼに現れた笑顔と「元気」の文字=いなべ市北勢町阿下喜で
La foto e'stata fatta dall'interno di un ospedale...E' un incitamento ai pazienti a farsi forza e a stare bene.Che dire una nuova forma della "terapia del sorriso" .Quasi commovente..
この田んぼの近くに、病院があるそうです 入院患者さんやその家族を励ます意味があったようですね...
Per studentessa e mamoru che kanji hanno scritto gli alieni? :))

mercoledì 6 maggio 2009

Con la crisi i giapponesi riscoprono il partito comunista


In Giappone la crisi è durissima: il Paese è in recessione, e per la prima volta in 28 anni la bilancia commerciale è in deficit. Per dare sollievo all’economia, il governo di Tokyo ha varato pacchetti di stimolo milionari, ha investito in infrastrutture ed è intervenuto sulla forza lavoro per frenare un tasso di disoccupazione sempre più alto - oggi vicino al 4,5%. Ma non ce l’ha fatta, e molti neo-disoccupati, accompagnati da coloro che temono di perdere il lavoro a breve, si sono radunati in uno dei parchi della capitale per marciare uniti verso il Parlamento sventolando bandiere rosse.
Sono tutti sostenitori del Partito Comunista nipponico, “l’unico che presta attenzione alle esigenze degli operai”, asserisce uno dei manifestanti ai reporter della BBC. “Siamo scesi in strada per fare in modo che i lavoratori con contratti a tempo determinato vengano maggiormente tutelati”, fa subito eco un altro. Raggiunto il Parlamento, al corteo si sono aggiunti i deputati del Partito Comunista. In Giappone il peso della sinistra comunista non è mai stato particolarmente significativo. Tuttavia, dopo aver assistito a dieci anni di (falliti) tentativi di rilanciare una crescita stagnante e dopo aver sperimentato un ulteriore peggioramento delle performances economiche nazionali a seguito della crisi finanziaria internazionale, i giapponesi hanno iniziato a dare maggiore fiducia “all’unico schieramento apparentemente in grado di arginare una sempre più preoccupante parabola discendente”, scrive la Bbc.
All’inizio del 2009 gli iscritti al Partito Comunista nipponico erano circa 400mila, ma ora ogni mese il fronte della sinistra viene rafforzato da un migliaio di nuovi simpatizzanti. Il Partito Liberal Democratico, leader della coalizione di governo, conta solamente il doppio degli iscritti ma diminuiscono mese dopo mese.
Alcuni giapponesi si sono avvicinati all’ideologia comunista navigando in rete. Altri hanno rispolverato Kanikosen, un famoso testo del 1929 che racconta la storia di un gruppo di pescatori che, uniti, riescono a combattere i soprusi dei datori di lavoro. Altri ancora hanno divorato la versione manga del Capitale di Carlo Marx.
Entro fine anno i giapponesi saranno chiamati a eleggere un nuovo Parlamento. I Comunisti non si aspettano di ottenere la maggioranza dei seggi, ma sono sicuri che potrebbero ritrovarsi nella condizione di influenzare significativamente il nuovo governo, anche sededendo nei banchi dell’opposizione.

lunedì 4 maggio 2009

Discussione nel parlamento giapponese

Salve,

ho trovato su youtube questo documento sulla discussione tenutasi ,nel parlamento giapponese,

dopo l'11 settembre. Sono tesi che ovviamente girano da anni e ,su cui tutto si è detto ma non avevo ancora sentito come la pensavavano i parlamentari giapponesi.

Non mi risulta che nel parlamento italiano si sia tenuta una simile discussione.Spero di sbagliarmi...

video

domenica 3 maggio 2009

早い contro 速い

Oggi voglio proporre un semplice quiz di lingua giapponese.
I diversi significati di はやい sono scritti con i differenti kanji 速い [veloce,velocita’..] 早い [presto,subito..].
Quali kanji usate per completare le seguenti frasi:

1) 走るのが。。。。。。い 2)朝おきるのが。。。。。。い

Come interpretate le seguenti frasi?

食べるのが速い   食べるのが早い ?

p.s Kazu, tu sei fuori gioco! :D

venerdì 1 maggio 2009

富士山と芝桜のじゅうたん


富士本栖湖リゾート(山梨県富士河口湖町)で、白やピンクなど色鮮やかな約70万株の芝桜が見ごろを迎え、雪をまとった富士山を背景に、家族連れなど多くの観光客でにぎわっている.